Mirare con un fucile

Maneggiare l’arma in sicurezza
Febbraio 15, 2019
Mirare con la pistola
Febbraio 15, 2019

Impara bene a tenere una posizione stabile!

Nell’esercito, i soldati che superano l’esame basilare di abilità di tiro devono aver imparato a tenere il loro fucile abbastanza fermo, da mantenere la mira diritta anche se la canna fosse colpita improvvisamente da un martello. Diventando esperto in queste nozioni basilari per conservare una posizione stabile, dovresti riuscire a mantenere la mira ferma in ogni posizione.

  • Prova più posizioni per scoprire quale funziona meglio e qual è la più comoda per te. La posizione da seduto, comoda per alcuni, è scomoda per tiratori con problemi alle anche.
  • Se sei destro, la mano che spara sarà la destra e la mano che non spara sarà la sinistra, e viceversa.
  • In ogni caso, anche nella vista il dominio di un occhio o dell’altro gioca un fattore importante. Generalmente le armi che si mantengono sulle spalle si posizionano dalla parte dell’occhio dominante. Questo è ancora più vero però per chi è sinistro o destro ma ha l’occhio dominante opposto.

Fissa la presa con la tua mano che non spara!

Devi tenere il fucile con la mano in modo che si formi una “V” tra il tuo pollice e il tuo indice. La presa deve essere morbida, come una stretta di mano fiacca, e il polso deve essere rettilineo alle dita che spontaneamente si piegano attorno al copricanna.

  • La mano che non spara deve tenere il fucile fermo, come la mano che non tira nel basket dovrebbe tenere ferma la palla. La maggior parte del sostegno del fucile deve venire dalla tua mano che spara e dalla tua posizione, ma la mano che non spara deve dare stabilità.
  • Fai attenzione a tenere sempre questa mano fuori dalla portata del fucile e dai proiettili sparati.

Tieni il calcio del fucile fermo sotto l’ascella del braccio che spara!

Assicurati che il calcio sia stabile sotto la tua ascella e non sulla parte carnosa subito sotto di essa, o sulla tua clavicola.

  • Tenere il calcio fermo sotto l’ascella fa sì che il rinculo venga assorbito da tutto il tuo corpo, piuttosto che dalle tue spalle, con il risultato di un colpo doloroso e impreciso.

Afferra l’impugnatura con la mano che spara!

A seconda del tipo di fucile che stai usando, puoi optare per un’impugnatura completa oppure un’impugnatura stile fucile affilato. In ogni caso, la tua presa dev’essere più ferma che quella della mano che non spara, come una stretta di mano d’affari. La presa deve dare stabilità verso indietro e mantenere fermo il fucile sotto la tua ascella. Ciò assicura che, quando sarai pronto a sparare, premendo il grilletto, il fucile non si sposterà e non inficierà la precisione.

  • Il dito sul grilletto dev’essere dritto. Non piegarlo attorno al grilletto fino a quando non sei pronto a sparare. Lascialo accanto alla sicura, o usalo assieme alle altre dita per afferrare il calcio.

Tieni i tuoi gomiti all’ingiù e verso l’interno!

I tuoi gomiti si posizioneranno in maniera diversa a seconda della tua posizione: seduta, in piedi o bocconi. In ogni caso, comunque, i tuoi gomiti dovranno stare sotto il fucile per dare sostegno al suo peso. Immagina una corda che lega i tuoi gomiti ai tuoi fianchi, spingendoli verso il tuo baricentro.

Rilassa il tuo collo e lascia che le tue guance si appoggino spontaneamente al calcio del fucile!

Questa posizione viene a volte chiamata “unione della guancia con il calcio” e si può ottenere in alcuni fucili mettendo il tuo naso accanto al caricatore. Avere una buona “unione della guancia con il calcio” ti assicurerà che i tuoi occhi si allineino bene per mirare e che tu non debba usare la vista periferica per puntare.

Rilassa il tuo corpo!

Con la giusta tecnica, sarai in grado di rilassare il tuo corpo e di avere un ritmo respiratorio calmo. La tua presa dev’essere ferma sul fucile, senza essere troppo tesa. Se stai usando i tuoi muscoli per tenere fermo il fucile, probabilmente si affaticheranno e la tua precisione ne risentirà. Assumere una posizione comoda e rilassata è il modo migliore per sparare con precisione.