TABELLE DI CONVERSIONE PER IL TIRO A LUNGA DISTANZA
Marzo 3, 2019
La perfezione non esiste
Marzo 23, 2019

Fu amore a prima vista. Dopo anni di insulso 45 HP, finalmente arrivò la 1911 45 acp. La impugnai per la prima volta. E come usano dire gli americani, fu la stretta di mano di un vecchio amico. Il vecchio amico diventò ben presto una fidanzata capricciosa. Ricordate in pizzeria quando lei tagliava tutto il bordo abbrustolito della pizza e lo metteva da parte, o quando con minuziosa calma toglieva tutti i grassetti dalla fiorentina ( una fiorentina piccola e magra, per favore, grazie ! )?

Inserite nel caricatore della 1911 sette proiettili di cui uno, a caso, sia un grassetto – pardòn – un semi wad cutter e poi ditemi se lo mangia.

È scritto : J M Browning progettò la pistola per un caricatore che portasse sette colpi di 230 gr a palla ogivale. Punto.

La 1911 non è la Glock. ( Ma và! )  Secca e segaligna l’austriaca, voluttuosa e lucida d’olio la 45.

Scrive un appassionato USA: ogni pochi giorni dedicate un minuto alla vostra 1911. Scaricate l’arma e bloccate il carrello all’indietro. Una piccola goccia d’olio per ciascuna guida lasciando che fluisca all’interno. Un filo di lubrificante sulla parte esposta della canna dove essa scorre nella boccola anteriore durante il ciclo di sparo, poi richiudete il carrello e ponete una minuscola goccia d’olio sulla parte della canna che chiude la finestra di espulsione. Scarrellate un po’ e avete finito.

Faccio così da qualche anno e devo dire che di capricci, la mia 1911, ne fa molti meno. Se non è una fidanzata da coccolare questa…

Lubrificare nello stesso modo una Glock ha due conseguenze: funziona lo stesso ma avrà un attacco isterico che si noterà dal cambiamento del colore nero del polimero in giallo ittero.

Non si lubrifica così la Glock. L’ UE non vuole.

 

La 1911 è passione e amore per un mondo che è finito. È divertimento puro al poligono e la puoi tenere in mano, scarica, mentre guardi la TV come un bimbo con il suo amato giocattolo. O Linus con la sua coperta. Io però non le affiderei la mia vita. Potrebbe darmi buca all’appuntamento.

 

A cura di  Gianni Six